Galleria immagini

Lista album :: Ultimi arrivi :: Ultimi commenti :: Le più viste :: Le più votate :: Cerca

Galleria immagini > Agrobiodiversità vegetale italiana 
NOME FILE  +   - 
DATA  +   - 
spagnolin.jpg
Peperoncino SpagnolinPeperoncino di origine piemontese. Varietà recuperata dai seed savers italiani. Frutto tondo non troppo piccante. Molto adatto ad essere messo sott'olio farcito. Inviata da Giampiero
Campane.jpg
Peperoncino Campane (Capsicum baccatum)Anche se semi di questa varietà sono
stati reperiti in Calabria e nel
Lazio, non siamo sicuri si tratti di
una varietà italiana. Le ragioni per
la nostra perplessita son legate al
fatto che la specie Baccatum è molto
rara in Italia e che la forma e il
sapore dei peperoncini sono
assolutamente fuori dal comune.

Tuttavia, il coltivatore calabrese
che per primo ci ha fornito dei semi
li riproduce in proprio da almeno una
generazione. (da Virtualpepper.org)
carmagnola rossa.jpg
Peperone Carmagnola rossoIl peperone Carmagnola rosso è una varietà tipica piemontese che prende
il nome dal paese d’origine (qualche chilometro a sud di Torino) dove
tuttora viene prevalentemente coltivato.

Sinonimo della varietà “Quadrato di Carmagnola”, secondo il registro
delle varietà italiane, il “Carmagnola rosso” è un sinonimo
anche del “Quadrato d’Asti rosso”, del “Grosso quadrato rosso” e del
“Mammouth rosso di Voghera”. In effetti, tutte queste varietà sono
molto simili per le caratteristiche botaniche e organolettiche. La
discussione se si tratti delle stesse varietà, però, rimane aperta.

Le foglie di questa varietà sono verdi tenue e presentano facilmente
degli accartocciamenti.
I peperoni sono grossi e dalla forma
quadrata, tipicamente quadrilobati con evidenti scanalature lungo i
fianchi. Il rapporto tra lunghezza e larghezza è prossimo a 1 e raramente
supera il valore di 1,2. Di rado si osservano peperoni leggerissimamente
piccanti. (da Virtualpepper.org)
Cuneo giallo.jpg
Peperone Cuneo GialloLe piante appartenenti a questa varietà non sono molto uniformi per
quel che riguarda la vigoria e le dimensioni delle piante stesse.

Il pericarpo è sempre molto spesso (fino a 1 cm.) ed è proprio questa la
caratteristica forse più apprezzata della varietà. Il rapporto
larghezza/lunghezza è circa 1 e i frutti, sempre piuttosto grossi,
hanno una forma tri-quadrilobata.
Anche se distribuita in tutta Italia,
la varietà , nota anche come “Giallo a forma di trottola”, è
prevalentemente coltivata e commercializzata nel nord-ovest. (da
Virtualpepper.org)
friggitelli.jpg
Peperone FriggitelloQuesta è sicuramente una delle varietà italiane più comuni tanto che può essere acquistata ovunque pur essendo originaria della Campania: è
così diffusa che ogni azienda ha le sue selezioni e questo fatto può
generare confusione, così che il termine friggitello è spesso
utilizzato per indicare una varietà generica o ibrida che con i
friggitelli veri ha poco a che fare.
I veri friggitelli non sono ibridi e
non sono pungenti, ma hanno un sapore amarognolo e una forma allungata
piuttosto irregolare. Peperoncini conici non sono friggitelli anche se
vengono venduti come tali.
Sono tradizionalmente soffritti e serviti come antipasti.

Il nome “frigitello” è un sinonimo di “friariello” che era il nome
originale della varietà. (da Virtualpepper.org)
Monzetta.jpg
Peperoncino Monzettal nome e le proprietà organolettiche di questa varietà dimostrano
chiaramente la sua origine italiana.

Sfortunatamente, non abbiamo alcuna notizia storica al suo riguardo ma il
nome stesso ci fa propendere per una sua origine sarda. Questo è
confermato anche dal termine "monzetta" che, in sardo, significa
chiocciola.

I peperoncini maturano dal verde al rosso e sono molto gustosi, non
troppo piccanti e ottimi da farcire e conservare. (da Virtualpepper.org)
Trottolino amoroso.jpg
Peperoncino "Trottolino amoroso"Dal nome e dalle sue proprietà organolettiche è facile dedurre che
questa varietà sia italiana, ma mancano informazioni storiche al suo
riguardo.
Si tratta, probabilmente, di un’altra
varietà italiana ribattezzata in omaggio alla canzone “Vattene Amore”
presentata al festival di San Remo 1990 da Mietta e Amedeo Minghi. Il
ritornello tormentone di questa canzone era infatti "Trottolino
amoroso". (da Virtualpepper.org)
1 commenti
 
7 immagini in 1 pagina(e)



[ xcGallery powerd by dev.xoops.org ]