extra
INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2011/4/19 10:59:24

QUEST'ANNO per la prima volta mi son cimentato nel sovrainnesto di piante d'ulivo. le prime cinque piante le ho innestate a corona su rami di branca di 5 :8 cm di diametro  proprio due o tre giorni fa' ,le altre le faro' a breve...


l'inverno passato e' stato molto freddo con punte di meno 15 gradi il che qui in bergamasca ha danneggiato notevolmente specie in pianura alcune varieta' di ulivi mentre altre varieta' non sono state danneggiate in modo cosi pesante.


dopo aver spiegato al proprietario degli ulivi che nn avevo esperienza sugli ulivi ho provato a innestargli una sola  branca . delle piante piu' danneggiate  lasciando pollonare le altre .....se partono come spero accada vedremo di ricostruire l'intero albero.  


 


qualcuno di voi ha gia' praticato il sovrainnesto dell'ulivo? 


 


ciao a tutti.


 


 


 


 


 


 


 


 

AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2011/4/19 14:01:10

Io qualcosa ho innestato a \"corteccia\",risulta il meno invasivo perche se non sboccia  non succede  nulla di grave alla  pianta,ma se ho ben capito innestare con i rametti e quindi capitozzare la pianta e molto invasivo ,la pianta potrebbe risentirne  molto.Spero di essere di aiuto.ps se qualcuno ha bisogno di legnetti da dove prendere corteccia per  innesti potrei procurarmeli dalla mia  potatura ......ma di corsa prima che cacciano tutti i polloni.varieta\' coratina.un saluto a tutti dagli ulivi .Allego foto olive coratine.


Allega:



jpg  Foto0846.jpg (132.15 KB)
2550__81504dad796807236.jpg 640X480 px
AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2011/4/22 9:11:02

belle quelle olive che hai in mano e chissa ' che buone... ieri ho innestato altre cinque branche speriamo bene ....  ti ringrazio per le marze ma per ora abbiamo usato le uniche sopravvisute al freddo forse il leccino ... ma nn mi intendo di olivi e il proprietario non si ricorda bene se fosse leccino, frantoio o un altra' varieta' ancora...


 


vi faro' sapere se sono attaccati...  a proposito quanto tempo  occore disolito affinche' partano i nuoni getti ?

AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2011/4/23 14:04:50

quelle nella foto sono olive di varieta' coratina dello scorso anno,da queste  olive viene fuori  l'olio extra vergine che gia' parecchi amici di civ. contadina  e  non conoscono molto bene per averlo assaporato  in tutti  i possibili modi ,ma specie usato crudo esalte le sue qualita' e i suoi profumi.Riguardo la ricacciatura dei tuoi innesti credo che se prendono bene dovrebbero partire assieme al risveglio vegetativo primaverile o subito dopo.un caro saluto dagli ulivi e comunque invito tutti a chiedermi info su  olive  ,olio extra vergine ,ulivi perche'  è il mio lavoro da quando ero ragazzo.

AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2011/4/26 13:25:28

Mattina di brina e di olive.......inverno 2010.


Allega:



jpg  Foto0856.jpg (158.17 KB)
2550__97814db6ab8d1dafd.jpg 640X480 px
AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2012/1/30 9:27:51

 scusate il ritardo ma ultimamente son stato preso ... volevo solo mettervi al corrente dell'esito dei miei primi innesti sull' ulivo su circa dieci innesti su rami di branca con la tecnica a corona solo uno mi e' attecchito una percentuale bassisima se confrontata agli altri innesti che eseguo su drupacee mele e pere....  comunque non mi scoraggio e quest'anno riproveremo su insistenze del propietario magari una decina di giorni piu' tardi ...    ogni modo un mio amico mi ha detto di puntare sugli ovuli di un antichissimo ulivo   che vegeta da tempo immemore nella brianzain collina.  ovviamente questo e' adatto al clima e spero non ce l'abbia a male se hai suoi figliocci gli faccio respirar un po' d'aria bergamasca..... con la speranza che mi facciano le olive come la pianta madre altrimenti tanto vale comprar le sacla' ))


 


ciao a tutti  in specialmodo agli olivicoltori veri

AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2012/1/30 11:30:45

Citazione:

marcolindeifiori ha scritto:


 scusate il ritardo ma ultimamente son stato preso ... volevo solo mettervi al corrente dell'esito dei miei primi innesti sull' ulivo su circa dieci innesti su rami di branca con la tecnica a corona solo uno mi e' attecchito una percentuale bassisima se confrontata agli altri innesti che eseguo su drupacee mele e pere....  comunque non mi scoraggio e quest'anno riproveremo su insistenze del propietario magari una decina di giorni piu' tardi ...    ogni modo un mio amico mi ha detto di puntare sugli ovuli di un antichissimo ulivo   che vegeta da tempo immemore nella brianzain collina.  ovviamente questo e' adatto al clima e spero non ce l'abbia a male se hai suoi figliocci gli faccio respirar un po' d'aria bergamasca..... con la speranza che mi facciano le olive come la pianta madre altrimenti tanto vale comprar le sacla' ))


 


ciao a tutti  in specialmodo agli olivicoltori veri


  Grazie prima di tutto per  i tuoi saluti "olivicoli",riguardo agli innesti dovresti provare  con quello a corteccia che dalle mie parti risulta attecchire con maggiore possibilita'(qui da me praticamente esiste solo quel tipo di innesto sugli ulivi)se vuoi al risveglio potrei mandarti marze di coratine  o olive dolci da tavola e  provare ad  innestare a corteccia....se  poi vuoi assaporare  il mio olio extra vergine tutto naturale.....fammi  un fischio.saluti dagli ulivi .luigi      ps ti posto una foto di innesto fatto a corteccia di coratina su giovane di varieta cima di mola molto resistente al marciumee alle gelate.

Allega:



jpg  Foto1207.jpg (149.26 KB)
2550__80954f267104d62bc.jpg 640X480 px
AnonimoVisitatore anonimo

Re: INNESTO DELL'ULIVO.
Visitatore anonimo
Inviato: 2012/2/1 1:17:28

Dalle mie parti si dice a cella, per i pochi olivi che ci sono sui laghi o sui versanti a sud di valli e colline, copreso Oltrepò, l'innesto dipende molto dalla grossezza e dall'età della pianta, non ho mai visto innesti su piante vecchie >7-10 anni. Si fanno adesso molti innesti a clips o a cip budding o scheggia ma sempre protetti dalla cella sotto corteccia. Credo che cew ne siano alche a triangolo sulle piante giovani >2-3anni. Altri sistemi sono poco utilizzati o in via di rivalutazione. La tradinione e gli innesti fatti in campo sono quelli a cella o cip-cella con gemma o marzetta, in piantonaio viste anche le cure e le protezioni si può osare anche qualche altro metodo, molte farietà ed in genere l'olivo è rognoso come attacchimento, niente a confonto delle talee in radicazione, ecco perchè si ritorna al seme o ai sistemi più moderni, a seconda di quello che si vuole, mi raccomando la sanità delle marze e dei portainnesti perchè anche nell'olivo ci sono nuovi ritorni di vecchi e locali problemi di fitoplasmi e virosi poco note e osservate. in generale è sempre meglio partire col piede giusto o comunque consapevoli.

AnonimoVisitatore anonimo

 extra extra
Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.


Utenti online: 1 Utenti che stanno navigando nel forum
[ Amministratore ] [ Moderatore ]
1 Utenti anonimi